Presso la sede di Sandrigo (VI) teniamo corsi di formazione per il rilascio del CFP ADR ma anche formazione specifica per addetti coinvolti nel trasporto di tali materie. Per quest’ultimi organizziamo anche corsi di formazione presso i Ns. clienti in modo da limitare i costi di spostamento e agevolare l’attività degli stessi.

Teniamo presso la stessa sede corsi per l’abilitazione al corretto utilizzo del tachigrafo come previsto dalle più recenti normative del settore.

La formazione viene tenuta da docente qualificato e competente; i corsi svolti presso la Ns. sede autorizzata dal Ministero dei Trasporti, prevedono sempre il rilascio dell’attestato valido a norma di legge.

I CORSI DI FORMAZIONE CHE PROPONIAMO SONO:

Corso di formazione per personale addetto

La formazione del personale addetto quale: magazzinieri, caricatori/scaricatori, imballatori, produttori, segreteria/amministrazione è prevista da disciplina internazionale ADR e da Decreto Legislativo n. 35 del 27/01/2010.

La normativa internazionale ADR nella versione 2017 al capitolo 1.3 riporta quanto segue:

“Le persone impiegate presso gli operatori di cui al capitolo 1.4, il cui campo d’attività comprende il trasporto di merci pericolose, devono avere una formazione rispondente alle esigenze che le loro attività e responsabilità comportano durante il trasporto di merci pericolose. I dipendenti devono essere addestrati conformemente all’1.3.2 prima di assumere delle responsabilità e devono svolgere funzioni, per le quali la formazione richiesta non è ancora stata fornita, solamente sotto la supervisione di una persona addestrata.

La formazione deve avere il seguente contenuto, adeguata alle responsabilità e funzioni della persona interessata.

Il personale si deve familiarizzare con le prescrizioni generali delle disposizioni concernenti il trasporto di merci pericolose

Il personale deve avere una formazione direttamente proporzionale ai suoi compiti e alle sue responsabilità, sulle prescrizioni delle regolamentazioni concernenti il trasporto di merci pericolose. Nel caso in cui il trasporto di merci pericolose comporti un’operazione di trasporto multimodale, il personale deve essere al corrente delle prescrizioni concernenti gli altri modi di trasporto.

Il personale deve avere una formazione sui rischi e sui pericoli che presentano le merci pericolose, in misura proporzionata alla gravità dei rischi di ferite o d’esposizione derivanti dal verificarsi d’incidenti durante il trasporto di merci pericolose, compreso il loro carico e scarico. La formazione deve mirare a sensibilizzare il personale sulle procedure da seguire per la movimentazione in condizioni di sicurezza e negli interventi d’emergenza.

La formazione deve essere periodicamente integrata con corsi di aggiornamento per tenere conto dei cambiamenti nelle regolamentazioni

Delle registrazioni della formazione ricevuta conformemente a questo capitolo devono essere conservate dal datore di lavoro e rese disponibili al dipendente o all’autorità competente su richiesta. Le registrazioni devono essere tenute dal datore di lavoro per un periodo di tempo stabilito dall’autorità competente. Le registrazioni della formazione devono essere verificate all’atto di una nuova assunzione“.

Al capitolo 8.2.3:

“Tutte le persone le cui funzioni hanno a che fare con il trasporto stradale di merci pericolose devono avere ricevuto, conformemente al capitolo 1.3, una formazione sulle disposizioni che regolano il trasporto di queste merci, rispondente alle loro responsabilità e funzioni. Questa prescrizione si applica, per esempio, al personale impiegato dal trasportatore o dallo speditore, al personale che carica e scarica le merci pericolose, al personale che lavora nei depositi intermedi o per le agenzie di spedizione ed ai caricatori e ai conducenti di veicoli diversi da quelli aventi un certificato conformemente a 8.2.1, coinvolti nel trasporto di merci pericolose per strada”.

Seguiamo la formazione del personale come sopra descritta con incontri presso la Ns. sede di Sandrigo o presso la sede degli interessati con docenti formati e autorizzati come previsto da normativa.

Le modalità di svolgimento del corso e la durata variano a seconda del personale come descritto in precedenza.

Al termine degli incontri viene rilasciato attestato valido e riconosciuto a livello internazionale.

Per maggiori informazioni vi invitiamo a contattarci al numero 0444.750123 interno 5.

CORSO FORMAZIONE PROFESSIONALE ADR

Il CFP ADR (patentino) è un corso di formazione obbligatorio rivolto ai conducenti con lo scopo di formare e abilitare gli stessi in materia di trasporto di merci pericolose su strada.
Il corso si divide in un modulo BASE – tipo B – (obbligatorio) e tre specializzazioni (cisterna – tipo A –, esplosivi – tipo 1 –, radioattivi – tipo 7 –).
Al termine del corso a frequenza obbligatoria sì dovrà sostenere, presso la Motorizzazione Civile, un esame scritto (quiz) per ogni modulo che si intende conseguire e, se idonei, verrà rilasciato il certificato con validità di 5 anni.
Per rinnovarlo, è necessario partecipare ad un corso di “rinnovo” a cui seguirà sempre un esame scritto (quiz).
È possibile rinnovare il CFP fino ad un anno prima della scadenza e la nuova data andrà a sommarsi alla scadenza precedente.

Esempio:

  • Scadenza CFP 15/03/2019
  • Inizio corso dal 16/03/2018 in poi
  • Nuova scadenza 15/03/2024

E consigliato sostenere il corso di rinnovo ed il relativo esame con adeguato anticipo rispetto alla scadenza.

COSA POSSO CONDURRE CON IL MIO CFP?

Veicoli*

  • Trasporto colli
  • Imballaggi o IBC
  • Trasporto alla rinfusa
  • Cisterne/Veicoli batterie fino a 1000 litri

Container*

  • Per colli
  • Alla rinfusa
  • Cisterna fino a 3000 litri

*Per tutte le classi tranne 1 (esplosivi) e 7 (radioattivi)

Veicoli*

  • Trasporto colli
  • Imballaggi o IBC
  • Trasporto alla rinfusa
  • Cisterne/Veicoli batterie oltre i 1000 litri

Container*

  • Per colli
  • Alla rinfusa
  • Cisterna oltre i 3000 litri

*Per tutte le classi tranne 1 (esplosivi) e 7 (radioattivi)

Veicoli*

  • Trasporto colli
  • Imballaggi o IBC
  • Trasporto alla rinfusa
  • Cisterne/Veicoli batterie fino a 1000 litri

Container*

  • Per colli
  • Alla rinfusa
  • Cisterna fino a 3000 litri

*Per tutte le classi tranne la 7 (radioattivi)

Veicoli*

  • Trasporto colli
  • Imballaggi o IBC
  • Trasporto alla rinfusa
  • Cisterne/Veicoli batterie fino a 1000 litri

Container*

  • Per colli
  • Alla rinfusa
  • Cisterna fino a 3000 litri

*Per tutte le classi tranne la 1 (esplosiiv)

QUANTI ERRORI POSSO FARE ALL’ESAME?

L’esame è strutturato in quiz con risposta multipla (una domanda con tre risposte, una vera e due false).
Riportiamo di seguito lo schema con il numero di domande e di errori ammessi.

 

CHI PUÒ PARTECIPARE?

Per prendere parte ai corsi, è necessario essere in possesso della patente di guida almeno di categoria B.

QUANDO E DOVE SI TENGONO I CORSI?

Organizziamo periodicamente corsi per il conseguimento ed il rinnovo del CFP ADR presso la nostra sede di Sandrigo.

Nella pagina principale (home) del nostro sito potrete consultare il calendario con i prossimi corsi in programma.

COME FARE PER ISCRIVERSI?

Per iscriversi al corso, sono necessari:

  • copia carta d’identità e/o permesso di soggiorno
  • copia patente di guida
  • copia vecchio CFP ADR (se si tratta di rinnovo)
  • fototessera formato 40×33 mm
  • acconto preventivamente concordato

Per ulteriori informazioni, contattateci al numero 0444750123, inviateci una mail all’indirizzo info@vescosrl.com oppure compilate il form a fianco

CORSO TACHIGRAFO

I corsi di formazione sul corretto uso dell’apparecchio tachigrafico, analogico o digitale, dei conducenti definiti tali ai sensi del regolamento (CE) n. 561/2006, articolo 4 lettera c), che svolgono la propria attività, con o senza vincolo di subordinazione, in favore di imprese di autotrasporto di merci e persone, per conto proprio o per conto di terzi a norma dei regolamenti (CE) n. 561/2006 e (UE) n. 165/2014.

I corsi di formazione hanno una durata minima di 8 ore; al termine del corso verrà rilasciato ad ogni partecipante il certificato di cui al successivo articolo 5, della validità di cinque anni.

Le imprese che intendono far partecipare ai corsi disciplinati dal presente decreto il proprio personale cosi come individuato dal medesimo articolo 1, devono comunicare al soggetto abilitato all’erogazione del corso la propria denominazione sociale, completa di numero di iscrizione alla Camera di commercio e l’elenco nominativo dei partecipati con l’indicazione del luogo e della data di nascita.

Al termine del corso e rilasciato il certificato individuale di partecipazione al corso.

Il certificato individuale di partecipazione deve essere redatto in triplice originale: uno per il soggetto che ha erogato il corso, uno per il partecipante ed uno per l’impresa di cui all’articolo 1 e deve essere conservato per almeno tre anni dalla data di ultimazione del corso.

PROGRAMMA DEL CORSO

  1. Evoluzione della normativa dal Regolamento (CEE) n. 1463/70 al Regolamento (UE) n. 165/2014. Brevi cenni delle normative che hanno regolato e che regolamentano l’uso del tachigrafo e ne disciplinano le caratteristiche costruttive con particolare attenzione ai 
più recenti Regolamenti (CEE) n. 3821/85 e (UE) n. 164/15. Obbligo dell’uso del tachigrafo. Esenzioni.
  2. Brevi cenni sul Regolamento (CE) n.561/06. Disciplina dei tempi di guida e di riposo – Esenzioni – Certificazioni – Deroghe.
  3. Evoluzione tecnologica: dall’analogico al digitale. Descrizione delle tipologie meccaniche degli strumenti di registrazione. Avvento del tachigrafo digitale.
  4. Uso del tachigrafo analogico. Descrizione dell’apparecchio e del foglio di registrazione (disco) e loro corretto uso.
  5. Uso del tachigrafo digitale. Modelli, tipologie e descrizione della struttura dell’impianto del tachigrafo digitale.
  6. Le carte tachigrafiche: descrizione dei vari tipi di carte e loro corretto uso.
  7. Caratteristiche e funzionalità del tachigrafo digitale.
  8. Lettura ed interpretazione delle stampe e dei pittogrammi del tachigrafo digitale.
  9. Attività con simulatore di casi reali con strumenti adeguati per la pratica delle competenze acquisite.
  10. Responsabilità amministrativa e penale a carico dei soggetti che circolano o mettono in circolazione veicoli sprovvisti di tachigrafo ovvero con tachigrafo manomesso o non funzionante.