COS’E’?

L’ATP è una normativa internazionale, recepita anche in Italia, che disciplina il trasporto di merci in regime di temperatura controllata.
A.T.P. (Accord Trasport Perissable) è l’acronimo in italiano di “Accordo per il trasporto di derrate deperibili e dei mezzi speciali da utilizzare per questi trasporti”.
La normativa ATP è il risultato di un accordo europeo sottoscritto nel 1970 da alcuni Stati, tra i quali l’Italia, che impone determinate regole nella costruzione degli allestimenti isotermici per i trasporti frigoriferi refrigeranti destinati al trasporto di alimenti deperibili a temperatura controllata, determinate prescrizioni per gli utilizzatori e le modalità per i rispettivi controlli.
Assume carattere legislativo nel 1977 e, da settembre 1984, viene assegnata la competenza all’allora Ministero dei Trasporti e della Navigazione (attuale MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI), il quale provvederà alle verifiche tecniche di collaudo tramite gli Uffici Provinciali M.C.T.C. (attuale D.T.T. – Dipartimento Trasporti Terrestri), mentre l’aspetto igienico sanitario rimane di competenza del Ministero della Sanità, tramite le A.S.L.
La norma ATP prescrive tipi di alimenti deperibili da trasportare in regime di temperatura controllata e le temperature alle quali devono essere effettuati i trasporti frigoriferi e refrigerati, . Tali limiti sono in sintonia con quelli fissati dal Ministero della Sanità (D.P.R. n° 327/1980 e D.M. 12.10.81).
Non ha subito degli aggiornamenti negli anni ultimo dei quali ……………… 2018.

CLASSIFICAZIONE ATP

Le sigle adesive riportano la classificazione A.T.P. ottenuta per quel determinato veicolo, il mese ed anno di scadenza.
Le classificazioni sono riportate al punto 6. Queste assegnano una classe al mezzo di trasporto che deve essere adeguata alla tipologia di prodotti da trasportare.
Le principali classificazioni che può ottenere una carrozzeria isotermica o frigorifera sono le seguenti:

IN = ISOTERMICO NORMALE

Per trasporti di alimenti deperibili a cui non necessita l’ausilio del frigo. Tale classificazione comprendo anche le cisterne isotermiche per il trasporti di liquidi alimentari in regime ATP; si può montare un gruppo frigorifero omologato anche in un secondo momento classificando il veicolo FNA.

FNA = FRIGORIFERO NORMALE classe A

Per trasporti di alimenti deperibili a cui necessita l’ausilio del gruppo frigorifero; il veicolo è omologato al trasporto di alimenti fino ad una temperatura di +0 °C.

IR = ISOTERMICO RINFORZATO

per trasporti di alimenti deperibili a cui non necessita l’ausilio del frigo; si può montare un frigo omologato anche in un secondo momento e a seconda della sua potenza, classificando il veicolo FRA – FRB – FRC

FRA = FRIGORIFERO RINFORZATO classe A

per trasporti di alimenti deperibili a cui necessita l’ausilio del frigo; il veicolo è omologato al trasporto di alimenti fino ad una temperatura di +0 °C.

FRB = FRIGORIFERO RINFORZATO classe B

per trasporti di alimenti deperibili a cui necessita l’ausilio del frigo; il veicolo è omologato al trasporto di alimenti fino ad una temperatura di -10 °C.

FRC = FRIGORIFERO RINFORZATO classe C

per trasporti di alimenti deperibili a cui necessita l’ausilio del frigo; il veicolo è omologato al trasporto di alimenti fino ad una temperatura di -20 °C e oltre.

RRC = REFRIGERATO RINFORZATO classe C

denominato in gergo “ghiacciaia”, per trasporti di alimenti deperibili a cui necessita l’ausilio di un sistema di refrigerazione che esso sia a piastre, ghiaccio secco o altri sistemi ammessi; il veicolo è omologato al trasporto di alimenti fino ad una temperatura di -20 °C e oltre.

SOSTANZE DEPERIBILI

  • latte alimentare
  • latte concentrato parzialmente disidratato
  • latte fermentato destinato alla stabilizzazione
  • col calore
  • latte aromatizzato
  • latte pastorizzato
  • bevande a base di latte
  • creme di latte
  • sangue destinato alla produzione di proteine,plasmatiche
  • burro
  • burro anidro liquido (mezzo calorifero)
  • carni fresche
  • carni congelate
  • prodotti ittici freschi
  • tutti gli alimenti congelati e surgelati (compresi i gelati, i succhi di frutta, le uova sgusciate)
  • frattaglie, pollame, selvaggina, molluschi eduli, lame branchi)
  • formaggi freschi
  • ricotta

SANZIONI

Circolando su strada con veicoli non conformi alla normativa, si infrange il Codice della Strada.

  • I casi principali di infrazione sono i seguenti:
    Smarrimento o mancanza per altri motivi, dell’attestazione A.T.P. del veicolo durante il transito (Art. 180 comma 7/8)
  • Attestazione A.T.P. scaduta, ovvero, mancato collaudo di rinnovo A.T.P. (Art. 80 comma 14/Art. 216 comma 1)
  • Circolazione abusiva, nel periodo in cui il documento è ritirato (Art. 216 comma 6)
    Sigle A.T.P. mancanti o non conformi (Art. 72 comma 9)

ATP SMARRITO

Nel caso il certificato A.T.P. originale sia stato smarrito, rubato o distrutto accidentalmente, si renderà necessario richiedere un DUPLICATO presso l’ufficio provinciale della Motorizzazione competente.
Tale operazione, il cui servizio siamo in grado di offrire, prevede che venga effettuata una denuncia di smarrimento di tale documento presso una qualunque stazione di Polizia o Carabinieri, indicando quanto segue:

Il sottoscritto ……………………. (indicare le generalità, quali nome, cognome, data e luogo di nascita e luogo di residenza) dichiara di aver smarrito in luogo……………….. e data……………… (i quali possono anche essere denominati “imprecisati”) il certificato A.T.P. n….(*)………… valevole fino a ……(*)………..(indicare la scadenza) relativo al veicolo marca …………………………… targato ……………………… intestato a …………………………………..x

(*) queste due indicazioni saranno riportate nel solo caso sia presente una copia dell’A.T.P. smarrito. Con tali indicazioni il duplicato si renderà più agevole.
La denuncia di smarrimento dovrà essere accompagnata dalla fotocopia dell’ATP smarrito (se possibile) e della fotocopia della carta di circolazione del veicolo.

DURATA ATP

A partire dalla data di costruzione del mezzo isotermico, il certificato A.T.P. ha una validità di 6 anni.
Al 6° ed al 9° anno il rinnovo può essere effettuato presso il Nostro centro di collaudo per altri 3 anni (rinnovo da parte di esperto).
Raggiunti i 12 anni di vita, il rinnovo dell’attestato A.T.P. diventa competenza esclusiva dei centri prova dello stato. Questo rinnovo ha una durata di 6 anni, ma comporta costi decisamente superiori e richiede furgonature mantenute in ottime condizioni. Siamo in grado di fornire sia consulenza preventiva (verifica della possibilità di superare tali prove) sia si seguire la fase di prenotazione e di rilascio ATP finale. Per questa tipologia di prova è necessario prenotare con largo anticipo (6-8 mesi prima).
Per ulteriori chiarimenti potete contattarci allo 0444750123 int. 2.

PRENOTAZIONI E PREVENTIVI

Per qualsiasi informazione, prenotazione e preventivo di quanto segue:

  • Rinnovo attestazione ATP
  • Collaudo per installazione/sostituzione/eliminazione gruppo frigorifero
  • Collaudo per installazione/sostituzione/eliminazione furgone isotermico o cisterna isotermica
  • Collaudo per sostituzione autotelaio
  • Collaudo per cambio uso/categoria(“declassamento da trasporto specifico ATP” a “trasporto di cose”)

Vi invitiamo a contattarci al numero 0444750123 int. 2 e/o inviarci la seguente documentazione all’indirizzo info@vescosrl.com:

  • Attestazione ATP
  • Carta di circolazione
    specificando la Vs. ragione sociale e indicando il recapito telefonico, di fax, eventuale indirizzo e-mail, il nominativo della persona di riferimento e il tipo di richiesta (es. rinnovo ATP, declassamento, eliminazione gruppo frigo, ecc.)

Sarà Ns. cura ricontattarVi in tempi brevi per fornire le informazioni richieste, riservandoci di richiedere ulteriori informazioni e/o documenti (es. dimensioni furgone, dati targhetta, dichiarazione del costruttore, ecc.)

COME RICONOSCERE UN VEICOLO IN REGIME ATP?

Il veicolo durante la circolazione deve avere le seguenti caratteristiche:

  • Essere in possesso di attestato ATP conforme alla normativa come da esempi

Questo attestato i seguenti dati fondamentali:

  • Identificazione del veicolo (targa e telaio)
  • Classificazione (FRC, FNA, IN, …)
  • Proprietario o utilizzatore
  • Dati relativi alla furgonatura e dell’eventuale gruppo frigorifero
  • Scadenza

Il documento deve essere firmato da funzionario competente della Motorizzazione e deve essere
presente “timbro a secco” (logotype) a garanzia dell’autenticità

  • Essere segnalato con adesivi riportanti la classe di assegnazione e futura scadenza posti
    nell’estremità superiore dei lati destro e sinistro dei veicoli
  • Targhetta del costruttore e quella di eventuale rinnovo